Come aumentare la qualità del sonno grazie al piumino

La qualità del sonno è fortemente condizionata dalla qualità dei prodotti che abbiamo scelto per il nostro letto, oltre che dalla temperatura e l’umidità dell‘aria. Più in generale il clima in cui riposa chi dorme, disteso fra materasso e piumino è condizionato dal delicato equilibrio tra gli estremi del troppo caldo e del troppo freddo. Infatti, durante il sonno, se l‘umidità resta sul corpo, provoca sensazioni di freddo e disagio. Ecco perchè una corretta scelta del piumino è fondamentale: perchè questo ha un’alta capacità di assorbire l’umidità ed eliminarla velocemente, restituendola poi all’aria. In che modo? Per capire facilmente il funzionamento di un piumino basta pensare al sistema che si utilizza nel settore edile per isolare l’interno dall’esterno, ovvero mantenere una intercapedine, o “corridoio d’aria” tra le finestre e i muri. Le finissime ramificazioni delle piume, infatti, si agganciano l’una all‘altra, andando a costituire tante piccole camere d‘aria. Dal momento che l’aria è un ottimo isolante, il piumino svolge l’azione di raccogliere e immagazzinare il calore rilasciato dal corpo durante la notte. In questo modo ci protegge dal freddo, offrendo una piacevole e costante temperatura durante il sonno.